Ultimo dell’anno con i vini della Strada

Ultimo dell’anno con i vini della Strada

Sarà un brindisi con i vini dei Colli dei Longobardi Strada del Vino e dei Sapori e un inizio di 2024 con il “botto” per l’associazione e le realtà vitivinicole che ne fanno parte. Rispetto agli anni precedenti la vendita di bottiglie bollicine del territorio di competenze ha avuto un aumento di oltre il 20%.

“Gli spumanti del territorio, prodotti dalle nostre cantine (Lazzari, Tenuta la Vigna, Botti Vini, Bertolotti, San Michele, Azienda San Bernardo , Poli, Peri-Bigogno e Franzoni) – ha affermato il presidente di Colli dei Longobardi Flavio Bonardi – hanno dimostrato di essere di appeal per il consumatore, che sta apprezzando sempre più il prodotto che non ha nulla da invidiare ai grandi marchi di bollicine. Il futuro dello spumante italiano, a detta dell’indagine UIV-ISMEA, sembra promettente nonostante le sfide economiche attuali. Le nostre aziende vitivinicole – ha continuato Bonardi – hanno dimostrato di essere in grado di adattarsi rapidamente alle mutevoli preferenze dei consumatori, offrendo prodotti di qualità a prezzi accessibili. L’adattabilità del settore è risultata fondamentale per il suo successo, posizionandolo per una ulteriore crescita e prosperità nei prossimi anni”.

Rispetto al passato, quindi, il territorio di Colli dei Longobardi, grazie anche ad una immagine comunicativa cresciuta in questi tre anni, ha avuto un successo insperato, non soltanto in Italia ma anche all’estero. Il prodotto realizzato ha dimostrato, seppur giovane rispetto ad altri territori provinciali o nazionali, di essere di alta qualità e soprattutto apprezzato anche per un prezzo concorrenziale che permette di essere bevuto da qualsiasi tipologia di consumatore.