SELECT LANGUAGE

TROFEO INTERNAZIONALE OLEARIO “ARMONIA”, UN ASSOCIATO IN GIURIA

TROFEO INTERNAZIONALE OLEARIO “ARMONIA”, UN ASSOCIATO IN GIURIA

Si chiama “Armonia”, ed è uno dei Concorsi Internazionali più importanti, non solo in Italia, ma al mondo nell’ambito della produzione olearia.

Fondato dall’International Extravirgin Oliveoil Agency, in collaborazione con l’Olive Oil Academy, l’I.R.V.E.A. (Istituto per la Ricerca e la Valorizzazione delle Eccellenze Alimenatri ed Ambientali) e la Scuola Internazionale di Cucina Italiana ALMA, giunge quest’anno alla sua dodicesima edizione, che si sta svolgendo per la prima volta a Parma, presso la sede della Camera di Commercio.

Le finali si svolgono alternativamente fra Spagna ed Italia.

l’International Extravirgin Oliveoil Agency è una organizzazione Internazionale che opera in tutti i Paesi produttori d’olio d’oliva, con specifiche esperienze nei vari settori della filiera produttiva dell’Olio Extra Vergine; è specializzata nel miglioramento della qualità dell’olio, nella formazione di Assaggiatori Professionisti, nelle tecniche di armonizzazione del gusto in abbinamento e combinazione con i cibi e le diverse tecniche di cottura nei vari settori della gastronomia, della ristorazione e dell’alimentazione in genere, nelle attività promozionali sull’olio.
Collabora con 8.500 cuochi sparsi in tutti i Continenti, con le Università ed Istituti di Ricerca, pubblici e privati, di quattordici nazioni differenti, con il Centro per le Ricerche in Olivicoltura e l’Industria Olearia, l’Istituto de la Grasa di Siviglia, l’Accademia Italiana della Cucina, l’Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio, la Human Health Foundation e l’Euro-Toques.

Quest’anno più di trecentocinquanta Oli Extra Vergine in gara, per aggiudicarsi il tanto ambito Trophy 2018, provenienti da tutto il mondo; in primis Italia e Spagna, i due maggiori produttori, il primo per qualità, il secondo per quantità, ma anche tutti i principali protagonisti del Mediterraneo come Algeria, Grecia, Marocco, Portogallo, Siria, Tunisia o Turchia.

Non sono mancati nemmeno i microproduttori dall’Australia alla Francia, dal Giappone agli Stati Uniti o dal Sud Africa.

In Giuria i migliori Esperti d’Olio, Produttori ed Assaggiatori, non sono nostrani, ma provenienti da tutto il mondo: Danimarca, Francia, Galles, Grecia, Inghilterra, Malta, Spagna, Stati Uniti o Turchia.

Fra questi anche un Bresciano, Simone Massenza, noto alle cronache italiche del Food, e pluripremiato a livello internazionale con la sua bottega “Amarcord – Piadineria” (ASSOCIATO DELLA STRADA DEL VINO COLLI DEI LONGOBARDI).

E’ la prima volta che vengo chiamato e selezionato per far parte del Panel del Giudici non solo di questa famosa competizione, ma, in generale, in una competizione olearia internazionale” dichiara Massenza “E’ un’esperienza fantastica ed un grande arricchimento professionale ed umano.”

Massenza, oltre ad essere un noto Degustatore Professionista, non solo d’Olio, è anche un Giudice Internazionale di Food & Beverage, e non è nuovo ad essere chiamato a far parte di Giurie in Concorsi Internazionali.

E’ stato incredibile trovarsi a discutere e confrontarsi con i migliori Olive Oil Tasters provenienti da così tante nazioni differenti, ognuno con la propria esperienza, storia, background. Inoltre è stato un grande privilegio poter degustare alcuni fra gli oli più interessanti realizzati, produzioni di nicchia che non hanno quasi distribuzione o monocultivar pregiati ed autoctoni dei paesi di provenienza.” prosegue Massenza “La qualità degli olii in gara è stata davvero altissima; l’Italia rimane sempre saldamente al comando nel settore Qualità, ma numerosi altri Paesi stanno finalmente facendo passi da gigante in questa direzione

Dai più dei trecentocinquanta partecipanti, attraverso un’analisi rigorosamente alla cieca, i vari panel di Giudici hanno prima classificato gli oli nelle tra categorie di fruttato (Delicato, Medio ed Intenso), anche attraverso controlli incrociati, ed in seconda battuta selezionato i migliori quindici di ogni categoria che andranno in finale.

La finale si svolgerà sempre a Parma il 5 e 6 marzo, dove un panel più ristretto dei migliori Giudici, fra i quali anche Massenza, decreterà, per ogni categoria, al’interno dei quarantacinque finalisti, l’Oro, l’Argento ed il Bronzo, oltre ad altri otto menzioni speciali della Giuria.

Sono orgoglioso che mi abbiano invitato a far parte anche della Giuria ristretta per le finali del Trofeo. Dopo l’esperienza di Parigi, sempre come Giudice Oleario al Concours General Agricole, è un altro immenso riconoscimento.

Sempre in questa sede, un altro grande sorpresa per Massenza; è stato inserito per meriti, dal Direttore dell’Accademia, Mauro Martellossi, nel Registro degli Olive Oil Expert dell’International Olive Oil Academy.