SELECT LANGUAGE

Museo del marmo di Botticino

Ideato e realizzato dai volontari del Gruppo La Pietra di Botticino, con il contributo del Comune di Botticino, è stato inaugurato il 22 dicembre 1996 ed è dedicato a quanti hanno operato e tuttora operano nel settore del marmo e lavorano in cava.

Il Museo è articolato in cinque sezioni che corrispondono alle fasi di trasformazione del marmo: estrazione, lavorazione, cavo museo, trasporto, manufatti.
Nelle diverse sale sono allestite immagini fotografiche di cave, laboratori e opere eseguite in Botticino; attrezzi utilizzati per l’estrazione e la lavorazione della pietra nel passato; campioni di marmi e graniti provenienti da ogni parte del mondo; pietre di interesse mineralogico; capitello in lavorazione ed altre sculture; manufatti quali pietre con i segni di lavorazioni eseguite secondo le antiche tecniche di escavazione; particolarmente interessante è il sistema di taglio della pietra con il filo elicoidale.
Una apposita sala è stata allestita per studenti e ricercatori. In essa è contenuto materiale didattico e librario, nonché tesi di laurea sull’argomento.

COME ACCEDERE AL MUSEO DEL MARMO mappa
Per visite improvvisate
– Consorzio Produttori Marmo Botticino Classico, via Cave
– Comune di Botticino
(Uff. Cultura) Piazza A. Moro 1
tel. 030.2197134
– Sig. Angelo Capra, via Cave 78
Per prenotazione visite
– I gruppi che, oltre al museo, intendono visitare le cave, sono invitati a contattare il Consorzio Produttori Marmo Botticino Classico
tel. 030.2190627
– Individuali gruppi, scolaresche: contattare il sig. Giovanni Forti