SELECT LANGUAGE

IGT Ronchi di Brescia

IGT Ronchi di Brescia | La zona di produzione delle uve per l’ottenimento dei mosti e dei vini atti ad essere designati con la IGT “Ronchi di Brescia” comprende l’intero territorio dei comuni di: Brescia, Botticino, Cellatica, Rezzato, Nuvolera, Nuvolento, Concesio, Collebeato, Villa Carcina, Bovezzo, Nave e Caino. La IGT “Ronchi di Brescia” è riservata ai seguenti vini: bianco, bianco frizzante, bianco passito, rosso, rosso

ronchi

novello. I vini bianchi a IGT “Ronchi di Brescia” devono essere ottenuti da uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito aziendale, da uno o più dei seguenti vitigni a bacca bianca, da soli o congiuntamente: Chardonnay, Invernenga, Pinot bianco, Trebbiano di Soave, Trebbiano toscano. Possono concorrere, da sole o congiuntamente, alla produzione dei mosti e dei vini sopra indicati, le uve dei vitigni a bacca di colore analogo, idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia fino a un massimo del 15%. I vini rossi a IGT “Ronchi di Brescia” devono essere ottenuti da uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito aziendale, da uno o più dei seguenti vitigni a bacca rossa, da soli o congiuntamente: Marzemino, Barbera, Schiava, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot, Incrocio Terzi n. 1. Possono concorrere, da sole o congiuntamente, alla produzione dei mosti e dei vini sopra indicati, le uve dei vitigni a bacca di colore analogo, idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia, fino ad un massimo del 15%.

IGT Ronchi di Brescia Bianco | Colore paglierino con riflessi verdognoli, profumo delicato con lievi sfumature aromatiche e sapore ampio e pieno, con leggero sentore finale di mandorla. La gradazione alcolica minima complessiva è di 12,5 gradi. Deve essere servito a temperatura compresa tra i 12 e i 13 °C ed è adatto ad accompagnare aperitivi o antipasti ma anche piatti a base di pesce di lago o di carni bianche.
IGT Ronchi di Brescia Rosso | Il colore è rosso rubino, con riflessi violacei. Il profumo è intenso, con un ampio bouquet su cui domina il viola. Il sapore è fresco, con sentori di prugna, vellutato con vena leggermente acidula. La gradazione alcolica minima complessiva è di 12 gradi. Questo vino deve essere servito a temperatura ambiente e accompagna salumi, formaggi e carni grigliate.